Le Donne e il Calcio – Testo e video di Rayden negli studi Sportitalia Calciomercato

raydenjpg.jpgSu Youtube il commento migliore al momento, al di la dei purismo è “sto pezzo (“Le donne ed il calcio” dall’Album L’uomo senza Qualità) è un po na..però si fa ascoltare”


Con questo singolo  il rapper Rayden ha monopolizzato l’estate degli appassionati di calciomercato

Tanto da diventare sigla della trasmissione serale condotta da Michele Criscitiello ed Alfredo Pedullà; da ieri poi è stato caricato il video ufficiale registrato integralmente negli studi Milanesi di Sportitalia – La Tv dello Sport.


Al video hanno preso parte con dei “cameo” gran parte della redazione sportiva da Marika Giannini a Marcello Piazzano passando per Marilena Albergo, Gianluigi Longari, Biasin, Letizia e tanti altri

Insomma.. una bella tamarrata per cavalcare l’onda ma siamo dell’opinione che si fa gradire. Anche se giustamente i fan della prima ora di Rayden storcono un po il naso di fronte alla deriva commerciale extra rap presa dal loro artista.

Omaggio volentieri i lettori del Blog di questa chicca , per chi ancora non la conoscesse! Da condividere assolutamente!

 

Testo Canzone “Le donne e il calcio”

Rit.
Penso solo alle donne, al calcio, alle donne, al calcio
alle donne, al calcio, alle do, do do do do do
donne, al calcio, alle donne, al calcio
alle donne, al calcio, alle do, do do do do do
donne, al calcio, alle donne, al calcio
alle donne, al calcio, alle do, do do do do do
donne, ho due passioni, come tutti gli italiani.

Amo così tanto il calcio che se non sei
malato come me è meglio se non parliamo di calcio
amo le donne così tanto che se non sei
malato come me, non sai cosa ti perdi
le donne e il pallone, le donne e il pallone
le donne mi mandano nel pallone
non sopportano il giuoco del calcio
se non gioca Cristiano Ronaldo
ma io sembro più all’altro Ronaldo
meno allenamento più alcool
ma questi mondi hanno mille affinità
mi ricordo per esempio quella là
voleva i preliminari, a me giravano i coglioni
volevo passare alla fase a gironi
e perché non vada mai male
devo durare prima di arrivare alla finale.

Rit.

Odio il Natale, le pause per la nazionale
amo il turno infrasettimanale,
odio le tue pare, ti voglio viziare
in tutto e per tutto ma non lo fare
non mi portare a cena Domenica
hai prenotato i posti in anticipo? Non vengo,
ho ancora i postumi dell’anticipo
e il mio posto sul divano per il posticipo
per recuperare ti porto fuori Lunedì
o Giovedì, che me ne fotte dell’Europa League
ma con l’Iphone resto aggiornato
o finivo come Fantozzi: “Scusi chi ha fatto palo?”.
E se sono in giro, Torino centro,
con Raige in piazza Castello
decidi tu chi è più bravo chi più bello
ci scambiano per Matri e Borriello.

Rit.

Non guardo Fiorello né la Carrà
ma solo Criscitiello e Pedullà
scrivo solo più i sedici non i ventiquattro
così finisco prima e guardo Sky Sport ventiquattro.

Lascia un Commento