San Fognini da Sanremo (o quasi): “fiumi di parole” per lui…

fognini-maradonaSan Fabio Fognini, detto “fogna”, da Sanremo o quasi visto che sulla riviera dei fiori lui è nato pur stando di spola poco distante ad Arma di Taggia.

 

E chi se non proprio lui, in concomitanza del festival nazional popolare, poteva far rievocare una altrettanta impresa nazional popolare di uno sport che nasce e continua ad essere individuale con la sola eccezione per l’appunto della Coppa Davis.

Il ligure classe 87, come Djokovic e Murray del quale era socio di scorribande tennistiche da ragazzino, riesce in una delle classiche imprese del tennis 3 su 5 (come la meta o il tiro da 3 nel basket all’ultimo secondo): sotto di due con Pella al quinto match della sfida Argentina Italia riesce ad infilare 3 set di fila e a portarci al turno successivo contro il il Belgio di Goffin e Darcis anche lui uomo di tennis da grande imprese e di altri tempi che a sto giro si è mangiato bimbo Zverev.

Il fogna è il classico bimbo tutto “Svogliatezza, genio, ignoranza, forza, cuore..” per dirla come gli amministratori della pagina facebook “Chiamarsi Roger tra amici..”
Ti viene una voglia di prenderlo a schiaffi da tanto ti prudono le mani, ma non ne puoi fare a meno nei momenti chiave. Il capitano Corrado Barazzutti è un uomo completamente diverso ed evidentemente lo sa prendere per bene (fossi in lui lo prenderei come allenatore anche se ha appena cambiato da poco dopo tanti anni); se a Corrado non viene un infarto nel mentre potrebbe essere un bel connubio.
Per lui in campo Davis solo 7 sconfitte e 18 partite vinte tra le quali ricordiamo il cappottone a Murray in quel di Napoli di quasi 3 anni fa eppure ogni volta che scende in campo se ne sentono di ogni.

Come la canzone dei Jalisse, “Fiumi di Paole” vincitrice a Sanremo nel 97 (ah la maturità.. è stato il nostro coro per tutta quella primavera in una versione con testo rivisitato e non esplicitabile ai minori :-))

  • cosa lo metti a fare quel fallito? In doppio ci ha fatto schiantare per i primi due set non ha rimediato in extremis
  • ma il seppio (Andreas Seppi) non aveva fatto bene la prima giornata? rimettilo
  • non ce la fa, per lui è troppo crollerà davanti al tifo Argentino e a Maradona
  • gli verranno i nervi a pezzi e spaccherà 2 racchette
  • è inutile nei momenti importati non è consistente

Invece lui “si sistema” come nelle migliori favole tennistiche: tutti i tennisti pro e non sanno il vecchio detto che sono “solo 2 o 3 i giorni all’anno in cui il tempo è bello, la palla scivola bene ed i colpi entrano qualunque soluzione tu possa provare. Ecco negli altri giorni devi fare con quello che hai in mano.
Il vero campione vince quando gioca male ed il fogna in mano ha un bel talento inversamente proporzionale ai nervi che talvolta smarrisce per strada contro arbitri ed avversari. Stavolta non si è fatto influenzare dal tifo contro che tra le altre cose comprende benissimo ed un piccolo segnale lo si era visto anche in doppio a voler essere onesti..all’ennesimo coro in campo si è messo a scimmiottare il tifo ed ad intornare anche egli il coro pro Argentina…. per irriverenza, arroganza ma sopratutto ignoranza 🙂
E proprio come a Sanremo caro Fabio
fiumi di parole tra noi
prima o poi ci portano via
ti darò il mio cuore
ti darò il mio cuore se vuoi

 

PS: è vero mancavano 13 dei primi 16 al mondo al primo turno di questa Coppa Davis ma chi manca ha sempre torto. La vogliono cancellare? Forse è più inutile qualche Atp 250 🙂

San Fognini da Sanremo (o quasi): “fiumi di parole” per lui…ultima modifica: 2017-02-07T14:35:33+00:00da prev78
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento